Trattamenti di fertilità

| Clínica de reproducción asistida  >  Trattamenti di fertilità

Fecondazione In Vitro (FIV)

La fecondazione in vitro (FIV) è il processo di estrazione di ovuli e spermatozoi e della loro fecondazione manuale in laboratorio al di fuori del corpo della donna.

Una volta che gli ovociti sono fecondati, un numero limitato di embrioni viene trasferito in utero, in modo che possano continuare a svilupparsi naturalmente.

Procedimento

La FIVET ciclo si compone di diverse fasi:

  1. Studio e preparazione della coppia
  1. Stimolazione Ovarica
  1. Raccolta degli ovuli
  1. La fecondazione in laboratorio: coltura di ovuli, sperma ed embrión
  1. Trasferimento di embrioni per la madre

La FIV viene di solito eseguito dopo “bloccato” farmacologiche – mente il ciclo naturale e hanno stimolato le ovaie mediante un trattamento ormonale per garantire lo sviluppo follicolare multiplo.

Gli ovuli sono estratti da le ovaie della donna attraverso la via vaginale ecoguide foratura e dei follicoli. Qui sotto sono disposti e classificati in laboratorio.

Lo sperma deve essere ottenuto quasi nello stesso momento in cui l’estrazione di ovociti, dopo un periodo di astinenza sessuale. Lo sperma è preparato in laboratorio al fine di eliminare alcuni componenti e selezionare il più adatto per fertilizzare le uova.

Passiamo ora a mettere in contatto gli spermatozoi e gli ovuli, e rimane in incubazione per un certo numero di ore.

Una volta ottenuta la fecondazione, si seleziona il numero di embrioni di introdurre all’interno dell’utero della donna.

Le donne continueranno a trattamento ormonale a promuovere la vitalità della possibile gravidanza.

ginecología

 

Iniezione intracitoplasmatica di sperma (ICSI)

L’ICSI è iniezione intracitoplasmatica di sperma all’interno dell’uovo.

Quando è indicata?

  • Fattore maschile grave.
  • Azoospermia (In totale assenza di spermatozoi nell’eiaculato). Una biopsia testicolare degli spermatozoi ottenuti da o aspirazione dell’epididimo).
  • Oligozoospermia (bassa concentrazione di spermatozoi nell’eiaculato).
  • Astenozoospermia (diminuzione patologica della mobilità degli spermatozoi).
  • Teratozoospermia (alta percentuale di spermatozoi con morfologia anomala).
  • Anomalie acrosomiche.
  • Cause immunologiche. Anticorpi antisperma.
  • “Sperma prezioso”. Quando cioè il paziente si deve sottoporre a radioterapia o chemioterapia. In tal caso infatti si disporrebbe di una quantità solo sufficiente per uno o due cicli. Con la ICSI le possibilità si moltiplicano.
  • Impossibilità di raccogliere il campione di liquido seminale per cause psicologiche o etiche, pazienti paraplegici o con lesioni nervose che impediscano l’eiaculazione.
  • Insuccesso della Fecondazione in Vitro (FIV). Basso tasso di fertilizzazione o alto tasso di poliploidia.
  • Insuccesso della inseminazione artificiale. Microiniettare almeno la metà degli ovociti ottenuti da pazienti con tre insuccessi di inseminazione artificiale nel primo ciclo di Fecondazione in Vitro garantisce come minimo il trasferimento di embrioni.
  • Diagnosi Genetica Preimpianto (PGD). Esige la ICSI in quanto con la FIV può avenire una contaminazione con spermatozoi provenienti dalla biopsia del blastomero e i cui cromosomi possono alterare il risultato della diagnosi PGD.

Procedimento

La procedura è praticamente identica a quella svolta in una fecondazione in vitro. L’unica differenza è la manipolazione di embrioni ottenuti dopo una foratura, dato che essi sono sottoposti ad una tecnica di micromanipolazione più laborioso che un IVF convenzionale.

ginecología

 

Vetrificazione

Dal 2005, Aisa Riproduzione assistita, fertilità, inseminazione e fecondazione in vitro a Spagna, ha attuato un nuovo metodo di crioconservazione: la vetrificazione. Con questo metodo, si evitano il danno cellulare causato dalla formazione di cristalli di ghiaccio e altri effetti osservati con il congelamento lento.

Secondo i più recenti studi pubblicati, è stato dimostrato che le gravidanze ottenute mediante vetrificazione sono più simili al concepimento naturale rispetto alle gravidanze con embrioni freschi.

Ciò si traduce in un aumento delle percentuali di gravidanza e di evoluzione della gravidanza, in un aumento dei tassi di nati vivi, in meno aborti spontanei e in un rischio minore di parto prematuro.

Gli embrioni vengono congelati per mezzo di questa tecnica dopo un ciclo di stimolazione ovarica. Quindi aspettiamo il successivo ciclo naturale della paziente per trasferire gli embrioni scongelati, in modo che i livelli ormonali ritornino alla normalità. Questo processo è molto più simile a una gravidanza naturale.

Inoltre, poiché gli embrioni non vengono trasferiti immediatamente dopo la stimolazione ovarica, facciamo in modo che sia notevolmente diminuito il rischio di iperstimolazione ovarica derivato dai farmaci necessari per ottenere gli ovociti, che è uno degli effetti collaterali più rilevanti di questo tipo di farmaco.

In Aisa Reproduccion abbiamo ottenuto la prima nascita mediante vetrificazione nel 2005.

La nostra percentuale di sopravvivenza degli embrioni e ovociti in tutte le fasi è del 100%.

ginecología

 

Screening dei cromosomi (CS)

In Aisa Riproduzione assistita, fertilità, inseminazione e fecondazione in vitro a Spagna, abbiamo utilizzato questa tecnica sino dal 2012.

Consente di analizzare geneticamente gli embrioni prima del trasferimento in utero. Quindi, abbiamo scelto solo gli embrioni privi di anomalie genetiche.

Circa il 50% degli embrioni delle donne di 38 anni presentano qualche anomalia genetica, il che porta ad alte percentuali di aborto spontaneo precoce.

L’array-CGH è una tecnica specifica per la rilevazione di cromosomi basata sull’ibridazione comparativa del genoma, che consente di analizzare la completa sequenza genomica di un embrione in un singolo test per la ricerca di alterazioni relative al guadagno o alla perdita di materiale genetico.

Invece delle 9 coppie di cromosomi analizzate mediante tecniche tradizionali FISH, array-CGH analizza tutte le 23 coppie di cromosomi.

Il test viene eseguito attraverso una biopsia di un embrione del giorno 3, che ha da 6 a 8 cellule. Viene estratta una di queste cellule per l’analisi. L’embrione e il materiale genetico non subiscono alcuna alterazione durante il processo. In attesa dei risultati, si lascia crescere l’embrione per altri due giorni, quando diventa una blastocisti.

Questo test è veloce e molto affidabile. I risultati saranno a vostra disposizione in meno di 48 ore.

Le pazienti dovrebbero prendere in considerazione uno screening cromosomico qualora:
  • Abbiano 35 anni o più.
  • Abbiano una storia di aborti ricorrenti.
  • Abbiano avuto una precedente gravidanza con anomalie cromosomiche.
  • Vari tentativi falliti di FIV.
  • Abbiano avuto traslocazioni.

Lo screening cromosomico presenta la più alta percentuale di bambini nati con tecniche di riproduzione assistita.

La combinazione di vetrificazione e indagine cromosomica arreca notevoli benefici al paziente, migliora la probabilità di impianto e di gravidanze sane.

ginecología

 

Diagnosi Genetica Preimpianto (PGD)

La Diagnosi Genetica Preimpianto consente di analizzare gli embrioni prima del trasferimento nell’utero materno, selezionando quindi solo gli embrioni che non sono portatori di anomalie genetiche. Con la Diagnosi Genetica Preimpianto, è stata messa a punto una nuova tecnica per ottenere la gravidanza di un bambino sano mediante fecondazione in vitro.

Nell’ambito della PGD distinguiamo due tipi di coppie per cui la usiamo abitualmente:

  1. Quelle in cui un partner o entrambi sono portatori di una grave malattia genetica e desiderano evitare la trasmissione di tale malattia ai propri discendenti. In questo caso, il primo passo consisterebbe nel sottoporsi a un consulto genetico riproduttivo in cui l’intero processo viene spiegato, chiarendo tutti i possibili dubbi e aiutando la coppia a prendere decisioni informate.Il secondo passo sarà lo studio di informatività genetica in cui si studia il DNA familiare al fine di definire la diagnosi che sarà successivamente effettuata sulla cellula o sulle cellule embrionali.Una volta completato questo studio, la coppia può iniziare il ciclo di fecondazione in vitro in cui la donna si sottoporrà a stimolazione ovarica con cui si otterranno, con l’aiuto di farmaci, vari ovuli maturi in ciascuna delle ovaie.Attraverso ciò che è noto come puntura follicolare, tali ovuli verranno estratti e fecondati nel laboratorio della fecondazione in vitro per ottenere degli embrioni.

    Gli embrioni vengono coltivati in laboratorio per tre giorni. Il terzo giorno viene eseguita la biopsia embrionale.

    La biopsia embrionale consiste nell’effettuare una piccola incisione nell’embrione ed estrarne una cellula mediante tecniche di micromanipolazione, e analizzarla geneticamente.

    Mentre si attende l’esito delle analisi (24-48 ore) questi embrioni vengono coltivati per altri due giorni, fino a raggiungere lo stadio di blastocisti.

    La Diagnosi Genetica Preimpianto è una tecnica applicabile nel caso di qualsiasi grave malattia genetica (Legge 14/2006 del 26 maggio sulle tecniche di riproduzione umana assistita, art.12.1.a e 12.2).

  2. Nel secondo tipo di coppie, i partner non sono portatori di una particolare malattia genetica, però, dopo diversi processi di fecondazione in vitro, non riescono a ottenere una gravidanza portata a buon fine e quindi si presume l’esistenza di qualche alterazione genetica a livello dell’embrione (perdite o guadagni di cromosomi). Questo studio è conosciuto anche come diagnosi genetica per lo screening delle aneuploidie (DGSA) ed è indicato nei seguenti casi:
  • Aborti ricorrenti
  • Ripetuti fallimenti d’impianto
  • Età materna avanzata (in una donna di 38 anni, il 50% degli embrioni presenta anomalie cromosomiche. La Diagnosi Genetica Preimpianto consente di rilevarle prima di trasferire l’embrione nell’utero.
  • Grave fattore maschile

Per questo studio attualmente usiamo una tecnica chiamata ARRAY-CCH.

L’array-CGH è una tecnica di diagnosi genetica basata sull’ibridazione comparativa del genoma, che permette di analizzare l’intero genoma dell’embrione nella stessa analisi, per la ricerca delle alterazioni relative a guadagno o perdita di materiale genetico. Questo rilevamento è veloce e affidabile, e può portare a un risultato completo in meno di 48 ore.

Invece delle 9 coppie di cromosomi analizzate mediante tecniche tradizionali FISH, array-CGH analizza tutte le 23 coppie di cromosomi.

La Diagnosi Genetica Preimpianto offre la più elevata percentuale di “bambino sano a casa” ottenibile con tecniche di riproduzione assistita

ginecología

 

Inseminazione Artificiale (IA)

L’inseminazione artificiale consiste nell’introduzione dello sperma (previamente qualificato in laboratorio con i requisiti necessari) nell’utero della paziente, durante le ore prossime all’ovulazione.

Quando è indicata?

  • Alterazione dell’ovulazione.
  • Diminuzione del numero o della mobilità degli spermatozoi, e/o anomalie degli stessi.
  • Difficoltà di penetrazione degli spermatozoi nella cavità uterina.
  • Infertilità o sterilità di causa sconosciuta.
  • Altri.

Procedimento

L’inseminazione artificiale si può realizzare durante il ciclo naturale oppure dopo un processo di stimolazione ovarica. Numerosi studi hanno dimostrato che il tasso di riuscita della fecondazione è sensibilmente superiore nei casi di stimolazione ovarica.

La stimolazione ovarica (o dell’ovulazione) consiste in un trattamento ormonale attraverso la somministrazione di una serie di farmaci con la finalità di assicurare l’ovulazione ed ottenere un maggior numero di ovociti potenzialmente fecondabili.

Come controllo, si realizzano ecografie periodiche, accompagnate occasionalmente da analisi del sangue, nelle quali si esaminano l’incremento dei follicoli e dei livelli ormonali, con la finalità di poter scegliere il momento piú adeguato per realizzare l’inseminazione.

Il giorno in cui si realizza l’inseminazione, l´uomo lascierà un campione di liquido seminale che verrà processato in laboratorio allo scopo di selezionare gli spermatozoi con maggiore mobilità.

Posteriormente si realizza la deposizione degli spermatozoi nell’utero della paziente mediante una sonda flessibile.

Terminata l’inseminazione si somministra alla paziente un trattamento ormonale, con lo scopo di favorire lo sviluppo dell’eventuale gestazione.

Tipi

Esistono tre tipi di inseminazione artificiale:

  • Inseminazione artificiale con sperma donazione (IAD).
  • Inseminazione artificiale con sperma del coniuge (IAC).
  • Inseminazione artificiale con sperma del coniuge con la determinazione della PCR negativo di sperma inseminate (IAC-HIV) ,che impedisce la trasmissione della malattia per la coppia (nel caso non soffrire) e della prole.

ginecología

 

 Programma di donazione

Programma di donazione di ovuli

Aisa Riproduzione assistita, fertilità, inseminazione e fecondazione in vitro a Spagna, nostro programma di donazione di ovociti è in grado di fornire alle famiglie la possibilità di avere figli in caso di:

  • Insufficienza ovarica
  • Scarsa qualità dei propri ovuli
  • Donne in età riproduttiva matura
  • Traslocazioni cromosomiche o malattie genetiche

Si tratta di una procedura anonima di donazione di ovociti alla donna ricevente.

Il nostro personale segue con la massima attenzione le candidate donatrici di ovociti per assicurarsi che siano in buona salute e pienamente consapevoli del processo di donazione. La nostra banca di donatrici di ovuli offre una grande varietà etnica e razziale. La donatrice deve adottare le seguenti procedure di prova prima di essere accettata:

  • Essere maggiorenne (di età 18-35)
  • Storia clinica ed esame fisico
  • Test per le malattie infettive
  • Malattie a trasmissione ereditaria e analisi dei cromosomi
  • Screening per la rilevazione delle malattie ereditarie attraverso un questionario sulla salute familiare

Non c’è nessuna lista di attesa nel nostro programma di donatrici

Mentre la qualità degli ovuli si deteriora con l’età, l’utero di una donna e la sua capacità di portare a termine una gravidanza e la nascita di un bambino è relativamente costante. Quindi, la donazione di ovociti offre una grande opportunità per avere un bambino sano, anche nelle donne in età materna avanzata.

Le nostre percentuali di gravidanza a portata a termine sono superiori al 75%.

Programma di donazione di sperma

I donatori devono soddisfare determinati requisiti (non essere portatori di malattie genetiche, ereditarie o sessualmente trasmissibili, essere maggiorenni, avere un coefficiente di intelligenza normale, ecc.) e il loro sperma deve coincidere con la qualità richiesta dal nostro laboratorio.

Inoltre, essi devono firmare un documento che ci permette di usare il loro sperma in tecniche di riproduzione assistita al fine di assumere l’anonimato inerente allo stesso.

Lo sperma viene conservato congelato dopo essere stato prelevato fino al momento dell’uso, rimanendo in tale stato per almeno sei mesi, per verificare che non vi sia nessun rischio di trasmissione di malattie sessualmente trasmissibili.

Le caratteristiche dei donatori sono selezionate in base al fenotipo dei pazienti riceventi.

Vuoi essere donatore?

Puoi aiutare molte famiglie nel loro sogno di diventare genitori.

 

 

ginecología

 

[devider size=”full” thickness=”2px” ]

Preservazione della fertilità

Se hai bisogno di rinviare il tuo desiderio di essere madre, se sei giovane, hai una bassa riserva ovarica o una bassa ricettività. Oppure, se sei una donna matura e desideri conservare i tuoi embrioni per provare una prossima volta, ti offriamo la possibilità di farlo.

Siamo in grado di ottenere i tuoi ovuli o embrioni e congelarli mediante vetrificazione, che garantisce la sopravvivenza al 100%.

Gli ovociti o embrioni vengono poi conservati nella nostra banca di ovuli e di embrioni fino a quando deciderai di proseguire nel tuo desiderio di essere madre.

Molte donne possono trarne un vantaggio: coloro che scelgono di ritardare il loro desiderio di avere figli per motivi professionali. O le donne cui è stato diagnosticato il cancro e che devono iniziare la terapia.

ginecología

 

Famiglie monoparentali

Aisa Riproduzione assistita, fertilità, inseminazione e fecondazione in vitro a Spagna, supporta qualsiasi individuo nel suo desiderio di avere una famiglia.

Abbiamo a disposizione una banca di sperma ottenuto da donatori di diverse etnie e fenotipi.

Dopo aver selezionato il donatore adatto, lo sperma può essere utilizzato in qualsiasi trattamento di fertilità scelto da te e dal nostro specialista (FIV, ICSI, IA …)

ginecología

 

Coppie dello stesso sesso

Aisa Riproduzione assistita, fertilità, inseminazione e fecondazione in vitro a Spagna, vuole contribuire a formare le famiglie, indipendentemente dal loro orientamento sessuale e all’interno dell’ordinamento giuridico. Quindi, abbiamo collaborato con le comunità gay e lesbica per capire le loro esigenze e fornire loro le risorse tecniche ed emotive necessarie per realizzare il loro progetto familiare.

All’interno del nostro programma di donazione, manteniamo da anni la Banca del Seme e la Banca degli Ovuli.

ginecología